Ristori Quater: l’elenco delle misure approvate

Salvatore Iadevaia

7 dicembre 2020

La notte del 30 novembre 2020, il Consiglio dei ministri ha approvato il Decreto Ristori Quater, con il quale il Governo vuole rafforzare ulteriormente il sostegno ai lavoratori, ai professionisti e alle imprese colpiti duramente dalla pandemia.

Vediamo insieme le principali misure previste:

  • possibile esonero delle tasse nel 2021, è stato istituito un fondo finalizzato a realizzare nel 2021 la perequazione delle misure fiscali e di ristoro concesse con i provvedimenti adottati durante l’emergenza, destinato in modo parziale o totale, a soggetti che nel 2020 abbiano beneficiato di sospensioni fiscali e contributive;
  • nuovi aiuti, erogata una nuova indennità per i soggetti danneggiati dall’emergenza da Covid-19, bonus ai lavoratori precari, agli stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo, agli intermittenti e ai venditori a domicilio. Aiuti concreti per i settori dello sport, delle fiere, e dei congressi, e per le operazioni straordinarie della polizia, dei vigili del fuoco e del personale sanitario impegnati nel contrasto alla pandemia;
  • proroga del secondo acconto Irpef, Ires e Irap, per tutti gli esercenti e i professionisti, rimandato dal 30 novembre 2020 al 10 dicembre 2020. Per le imprese con un fatturato non superiore a 50 milioni di euro nel 2019 e che hanno registrato un calo del 33% del fatturato nei primi sei mesi del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019, la proroga è al 30 aprile 2021, ed è estesa anche alle attività oggetto delle misure restrittive del Dpcm del 3 novembre 2020, e che operano nelle zone rosse, per i ristoranti in zona arancione, indipendentemente dai loro fatturati;
  • sospensione dei versamenti di contributi, ritenute e Iva di dicembre 2020, è prevista per tutte le imprese con un fatturato non superiore a 50 milioni di euro nel 2019 e che hanno registrato un calo del 33% del fatturato nel mese di novembre 2020 rispetto allo stesso mese del 2019, ed è estesa anche alle attività oggetto delle misure restrittive del Dpcm del 3 novembre 2020, e che operano nelle zone rosse, per i ristoranti in zone rossa e arancione, per tour operator, agenzie di viaggio e alberghi in zona rossa;
  • proroga per la presentazione delle dichiarazione dei redditi e Irap, la scadenza per l’invio telematico è prorogata dal 30 novembre 2020 al 10 dicembre 2020;
  • proroga rottamazione-ter e Saldo e Stralcio delle cartelle, con la pace fiscale è già stata annunciata la data fissata al 1° marzo 2021, e si concede il rientro ai piani di rate anche a chi era decaduto prima dell’emergenza sanitaria;
  • contributi a fondo perduto, aggiunte diverse categorie nell’elenco dei codici Ateco dei beneficiari ai contributi a fondo perduto, come gli agenti di commercio e i rappresentanti di commercio.

Fonti: Il Sole 24ore, Informazione Fiscale, Qui Finanza, Il Fatto Quotidiano.

Salvatore e Carlo Iadevaia

Salvatore e Carlo Iadevaia

Dottori Commercialisti e Revisori dei Conti
Fondatori dello Studio Iadevaia

Hai bisogno di Aiuto?  
Studio Iadevaia
Avvia una conversazione su WhatsApp
Risponderemo il prima possibile.
Send this to a friend