Dpcm 3 dicembre 2020, come comportarsi durante le festività

Salvatore Iadevaia

11 dicembre 2020

Firmato dal premier Conte il nuovo Dpcm, in vigore dal 4 dicembre al 15 gennaio 2021, che introduce ulteriori misure restrittive per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, soprattutto durante il Natale, il Capodanno e l’epifania.

Il nuovo provvedimento mantiene la diversificazione dell’Italia in zona rossa, arancione e gialla.

Con questo sistema che si sta rivelando efficace, il Governo adotta misure restrittive adeguate e proporzionali al reale livello di criticità e di rischio tra le Regioni; evitando così un lockdown generale che risulterebbe devastante per tutti i settori economici e i cittadini italiani.

Quali sono le nuove regole?

Coprifuoco:

  • al fine di evitare un’impennata della curva del contagio, resta per il paese il coprifuoco dalle 22:00 alle 05:00 del mattino successivo.

Quarantena:

  • dal 20 dicembre chi rientra dall’estero deve osservare la quarantena obbligatoria.

Spostamenti:

  • dal 21 dicembre al 6 gennaio 2021 sono vietati gli spostamenti in entrata e in uscita tra Regioni diverse, salvo per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze di necessità, lavoro e salute, ed è consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione;
  • il 25, il 26 e il 1° gennaio 2021 sono vietati gli spostamenti tra Comuni diversi dal proprio, ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze di necessità, lavoro e salute.

Seconde case:

  • dal 21 dicembre al 6 gennaio 2021 è vietato spostarsi nelle seconde case che si trovino in una Regione o Provincia autonoma diversa dalla propria;
  • il 25, il 26 dicembre e il 1° gennaio 2021 il divieto è esteso ai Comuni diversi dal proprio.

Ristoranti:

  • a Natale, il 26 dicembre, a Capodanno e per l’Epifania è possibile andare a pranzo al ristorante, per un numero massimo di 4 persone conviventi per tavolo;
  • il 31 dicembre non è permesso il cenone di Capodanno negli hotel, dalle 18:00 alle 07:00 del 1° gennaio, per gli albergatori sarà possibile effettuare esclusivamente il servizio in camera.

Messa della Vigilia di Natale:

  • la messa della Vigilia di Natale dev’essere svolta ad un orario tale da consentire il rispetto del coprifuoco, previsto anche per le festività dalle 22:00 alle 05:00.

Negozi e shopping:

  • i negozi possono restare aperti nelle festività fino alle 21:00;
  • i centri commerciali possono aprire nei fine settimana fino al 20 dicembre, e chiudere obbligatoriamente per le festività natalizie.

Fonti: Il Sole 24 Ore, Qui Finanza, Governo.

Salvatore e Carlo Iadevaia

Salvatore e Carlo Iadevaia

Dottori Commercialisti e Revisori dei Conti
Fondatori dello Studio Iadevaia

Hai bisogno di Aiuto?  
Studio Iadevaia
Avvia una conversazione su WhatsApp
Send this to a friend