Come sarà la fatturazione elettronica nel 2021?

Salvatore Iadevaia

14 dicembre 2020

Con il provvedimento n°166579/2020 del 20 aprile 2020, l’Agenzia delle Entrate ha modificato e aggiornato con nuove specifiche tecniche, il tracciato XML per la trasmissione della fattura elettronica al SdI (il Sistema di Interscambio).

L’utilizzo dei nuovi tracciati, sarebbe dovuto partire dal 4 maggio 2020, ma considerando l’emergenza sanitaria dovuta alla crisi epidemiologica da Covid-19, e con il lockdown delle attività produttive italiane, la nuova versione entrerà in vigore dal 1° gennaio 2021.

Per garantire la continuità dei servizi e un graduale adeguamento alle nuove specifiche tecniche, sino al 31 dicembre 2020 è previsto un periodo di transizione e il SdI accetterà tutte le fatture elettroniche emesse con entrambi gli schemi di registrazione.

Dal 2021 verranno accettate esclusivamente le fatture elettroniche e le note di variazione predisposte con il nuovo schema (versione 1.6.1), quindi se nel file XML la data nella fattura si riferisce al 2020, si possono utilizzare le vecchie e le nuove specifiche tecniche, se la data del documento è 2021, sarà obbligatorio l’uso esclusivo della nuova versione.

Come si possono gestire le fatture emesse a dicembre 2020, ma trasmesse a gennaio 2021?

Le fatture immediate possono essere trasmesse entro 12 giorni dall’effettuazione dell’operazione; e le fatture differite entro il giorno 15 del mese successivo all’effettuazione dell’operazione.

Fonti: Fiscomania, Fisco e Tasse, Agenzia Entrate.

Salvatore e Carlo Iadevaia

Salvatore e Carlo Iadevaia

Dottori Commercialisti e Revisori dei Conti
Fondatori dello Studio Iadevaia

Hai bisogno di Aiuto?  
Studio Iadevaia
Avvia una conversazione su WhatsApp
Send this to a friend